IL SIGNORE DELLE FORMICHE

Gianni Amelio porta sullo schermo la storia di Aldo Braibanti, un intellettuale che al termine degli anni Sessanta fu condannato per il plagio di Ettore, un giovane che frequentava la Torre, il centro culturale di Braibanti. L’intellettuale piacentino è interpretato bene da Luigi Lo Cascio, ma un plauso sicuramente al giovane Leonardo Maltese che interpreta Ettore. Il solito versatile Elio Germano veste i panni di Ennio Flaiano, il giornalista dell’Unità che comprese immediatamente la delicatezza di questo processo. Il sessantotto è alle porte e iniziano a porsi i temi relativi ai diritti civili, ma la cultura del Paese è ancora ancorata alla tradizione cattolica che non dà alcuno spazio all’omosessualità.

PER INFO: Contattare il Botteghino al numero: 0892593359